Colesterolo LDL alto: cause, rimedi e come curarlo con l’aiuto della Spirulina

Colesterolo LDL alto: cause, rimedi e come curarlo con l’aiuto della Spirulina

Avere il colesterolo LDL alto può essere una condizione molto pericolosa. L’ipercolesterolemia, termine che indica livelli molto alti di colesterolo nel sangue, sembra essere in crescita negli italiani. Ma perché? E come si cura? Vediamo insieme come abbassare i livelli di colesterolo alto servendosi del sussidio della spirulina.
 

Colesterolo alto: qual è il pericolo?

Innanzitutto, con colesterolo cattivo si indicano le lipoproteine a bassa densità, chiamate anche LDL. Queste lipoproteine si occupano di trasportare il colesterolo, rilasciandolo nei tessuti e nelle cellule. Si tratta dunque di sostanze normali e necessarie al corretto funzionamento dell’organismo. Il problema sorge nel momento in cui si ha il colesterolo cattivo alto: in questo caso, i rischi per la salute potrebbero essere anche molto gravi, aumentando il rischio di problemi cardiovascolari.

Infatti, le lipoproteine in eccesso potrebbero essere soggette a modifiche della struttura a causa di molecole instabili, cosa che darebbe al colesterolo LDL la capacità di infiltrarsi nelle pareti dei vasi varicosi più grossi. Ciò potrebbe implicare un ostacolo al flusso sanguigno, una perdita di elasticità delle pareti delle arterie e la formazione di trombi a causa dell’otturazione dei capillari.
 

Colesterolo LDL alto: cause e rimedi

Se hai il colesterolo LDL alto le cause possono essere varie e non sempre dipendono dal tuo stile di vita. Spesso si relegano le cause di questo problema alla semplice dieta, ma in realtà i problemi alla base possono essere diversi. Ad ogni modo, se l'apporto di colesterolo quotidiano è particolarmente elevato, la colesterolemia può aumentare.  Inoltre, anche gli eccessi calorici e il consumo incontrollato di grassi saturi e idrogenati possono aumentare la colesterolemia.

Come già accennato, però, i livelli di colesterolo non dipendono unicamente dalla dieta. Talvolta, fattori come gli ormoni androgeni ed estrogeni possono influire notevolmente sul colesterolo, così come il diabete, malattia che ha come conseguenza l’aumento della mobilizzazione dei lipidi. Paradossalmente, anche l'attività fisica aerobica è in grado di aumentare la colesterolemia HDL. 

Inoltre, sarà banale da dire, ma addirittura la genetica può essere sfavorevole in questo caso, così come la nicotina, che a lungo andare irrigidisce le arterie danneggiando il tessuto dei vasi sanguigni e riduce l’azione del colesterolo HDL, il colesterolo buono. Insomma, le ragioni che possono portare a un livello di colesterolo alto sono tante e di varia natura. Ciò non vuol dire però che non esista alcun modo per abbassare la colesterolemia: infatti, uno stile di vita sano può fare davvero tanto nella cura di questo problema. 

La prima cosa da fare, come sempre nel momento in cui si pensa di avere qualche patologia, è consultare il medico, l’unico in grado di prescrivere una terapia valutando il caso a 360°, considerando dunque età ed eventuali problemi del paziente. Inoltre, è consigliabile seguire uno stile di vita sano, praticando regolarmente sport e seguendo una dieta ricca di vitamine e minerali.
 

Dieta per colesterolo LDL alto: regola il colesterolo con il cibo e con la spirulina

La perfetta dieta per colesterolo LDL alto è sicuramente la mediterranea che, se seguita correttamente, può incidere positivamente sull'ipercolesterolemia. Per combattere il colesterolo alto la dieta deve infatti essere molto sobria, povera di zuccheri e di grassi, cosa essenziale soprattutto se oltre alla colesterolemia si hanno problemi di peso (dunque se il BMI risulta superiore a 30). 

Primo passo per la dieta perfetta è ridurre i grassi, aumentando, solo in caso di carenza, gli acidi grassi essenziali omega 6 e omega 3, suddividendo le calorie giornaliere in almeno cinque pasti e cercando di raggiungere il fabbisogno giornaliero di vitamine, minerali e antiossidanti. Ecco dunque che entra in gioco la Spirulina: infatti, per fare il pieno di vitamine, minerali e omega 3 e 6, la spirulina è perfetta. Questa microalga apporta numerosi nutrienti e procura notevoli benefici all'apparato cardiovascolare, riducendo i livelli di LDL.

La Spirulina è inoltre ricca di bioattivi tra cui proteine, sali minerali, vitamine, carotenoidi, antiossidanti, enzimi, polimeri, peptidi e steroli, oltre a possedere tutti e 21 gli amminoacidi presenti in natura. Dunque, questa portentosa microalga può essere la chiave per la perfetta dieta contro il colesterolo.
 

Colesterolo LDL alto, cosa mangiare

Colesterolo LDL alto, cosa mangiare? Ebbene, via libera a verdura, cereali e legumi, ottimi per la salute del cuore, motivo per cui sono da preferire nella propria dieta mangiando i legumi almeno 2 volte a settimana e consumando almeno 3 porzioni di verdura e 2 di frutta al giorno. Per quanto riguarda il condimento, sono da evitare i grassi saturi (ovvero di origine animale), mentre sono perfetti gli oli vegetali polinsaturi o monoinsaturi, tra cui l’olio extravergine di oliva e gli oli di semi. Ottima alternativa è l’olio di riso, che facilita il controllo del colesterolo grazie all’orizanolo.

Importante è incrementare l’apporto delle fibre vegetali, che riducono l’assorbimento intestinale dei grassi. Dunque, oltre alle verdure e ai legumi, di cui abbiamo già parlato, è bene consumare pasta, pane e riso integrale, prediligendo anche farro e orzo. Per quanto riguarda le proteine, il pesce è protagonista, soprattutto quello azzurro, perfetto per chi ha problemi di colesterolo grazie alla particolare composizione dei grassi presenti. Consumato almeno 2-3 volte alla settimana, è un’ottima fonte di proteine e di acidi grassi essenziali. 

L’importante è preferire pesci di piccole dimensioni come sardine e sgombro, con cottura al forno, al cartoccio e al vapore. Se si preferisce la carne, allora è meglio scegliere un taglio magro di carne bianca. Per reintegrare le proteine e gli acidi grassi, considerato che non sempre si riesce a consumare la dose consigliata giornaliera, è bene integrare la spirulina nella propria dieta: quest’alga, con le sue incredibili proprietà nutritive, è un ottimo sussidio per arrivare al fabbisogno giornaliero di acidi grassi essenziali, proteine, vitamine e sali minerali. 

Ma anche i piccoli piaceri della vita non sono vietati: e vino rosso sono permessi e il cacao, rispetto al classico cioccolato, è consigliato.
 

Colesterolo LDL alto, cibi da evitare

In caso di colesterolo LDL alto, i cibi da evitare sono quelli troppo ricchi di grassi saturi e colesterolo e in generale tutti i cibi preconfezionati e troppo carichi di zucchero o di sale. Banditi dunque il burro, le uova, il lardo e la panna. È bene limitare anche olio di palma e di colza, preferendo invece gli ingredienti suggeriti dalla dieta mediterranea. Da evitare le frattaglie, anche in vista della prevenzione dei tumori, gli iperalcolici e gli zuccheri semplici, oltre a yogurt intero e formaggi grassi. Per la cottura, è meglio preferire metodi come la grigliatura, la bollitura e la cottura a vapore, evitando i fritti. 

Insomma, con qualche accortezza in più, abbassare i livelli di colesterolo alto è possibile. Praticando un po’ di sport e mangiando correttamente si può limitare i rischi legati all’ipercolesterolemia. Per la tua battaglia contro il colesterolo, scegli l’alga Spirulina. Con le sue molteplici proprietà diventerà un sussidio importante. Inoltre, grazie ai diversi formati disponibili su Alghitaly, assumerla durante il giorno sarà semplicissimo: che tu la voglia in scaglie, in polvere o in compresse, stai certo che su Alghitaly troverai ciò di cui hai bisogno.