Ricerca e Sviluppo

Spirulina

La Spirulina, il cui nome scientifico è Arthrospira Platensis, è un’alga unicellulare della famiglia delle Cyanophiceae dalla tipica struttura spiralata (da cui il nome) e dal colore verde scuro.
La Spirulina si è affermata come alimento nutraceutico grazie alla scoperta e validazione dei suoi molteplici effetti benefici per la salute che comprendono: capacità antiossidanti, antinfiammatorie, ipolipidemicizzanti, antitrombotiche, anti-diabetiche, antitumorali, immunostimolanti, antimicrobiche, cardioprotettive, antianemiche, neuroprotettive, prebiotiche (Patel et al., 2013). Stanno emergendo inoltre altre proprietà farmaceutiche e numerosi progetti di ricerca sono rivolti allo studio di questo Cianobatterio. AlghItaly, oltre a coltivarla, sta svolgendo progetti di ricerca con l’Università di Verona.

Le analisi biochimiche di alcuni ceppi di Spirulina, hanno dimostrato che quest’alga è una ricca fonte di proteine, vitamine, amminoacidi essenziali, minerali, acidi grassi essenziali incluso l’acido γ-linoleico, glicolipidi e sulfolipidi, inoltre contiene ficobiliproteine come la C-PC e altre sostanze di interesse salutistico.

La Spirulina è particolarmente efficace in combinazione con una dieta naturale e offre molti vantaggi, fra cui:

  • Favorisce la salute del sistema cardiovascolare, degli occhi e del cervello dovuto all’apporto di omega-3
  • Rafforza il sistema immunitario
  • È fonte di proteine vegetali e di vitamina B-12 per i vegetariani
  • L’elevato contenuto di proteine la vede anche come rimedio antistress
  • Favorisce un maggior apporto energetico grazie al suo elevato contenuto di proteine
  • Protegge cute, capelli e unghie rifondendone naturale bellezza e forza, grazie al suo contenuto di antiossidanti e vitamine A, B ed E principalmente
  • E’ di aiuto nel periodo mestruale e di menopausa, garantendo un adeguato apporto di ferro
  • Combatte la maculopatia degenerativa degli occhi collegata all’invecchiamento
  • Sostiene e protegge la salute delle ossa
  • Aiuta il controllo naturale del peso, aumentando l’ossidazione dei grassi
  • Grazie al contenuto di fibre aiuta la flora batterica intestinale e la regolarizza depurando naturalmente l’organismo
  • Riduce il colesterolo e PMS
  • Dona energia e resistenza agli sportivi, riducendo inoltre la formazione di acido lattico dovuto allo sforzo fisico, aiutando quindi a diminuire la sensazione di stanchezza
  • È inoltre ideale per i bambini in fase di sviluppo o che richiedono un elevato apporto di energie

Haematococcus pluvialis ( in fase di ricerca e sviluppo )

Si tratta di un’alga unicellulare che a protezione del proprio DNA in situazioni di stress organico (es. eccessiva esposizione alla luce solare o carenza di nutrienti) produce la molecola chiamata astaxantina, dal tipico colore rosso. L’astaxantina appartiene alla classe delle Xantofille, pigmenti organici carotenoidi contenenti ossigeno, e possiede la più alta proprietà antiossidante fino ad oggi conosciuta. L’astaxantina rappresenta la nuova frontiera dell’attività terapeutica anti radicali liberi, sperimentalmente riconosciuta. Per questo suo effetto protettivo contro i radicali liberi, tale molecola viene ampiamente sfruttata nella cosmesi per i trattamenti anti-age e viene vista come la molecola del benessere dall’ indubbio futuro farmacologico.

Le caratteristiche maggiori dell’astaxantina sono di contrastare e inattivare i nocivi radicali liberi fruendo dunque di un notevole potere antiossidante. L’ossidazione è un processo chimico al quale siamo stabilmente esposti. Buona parte degli stress ossidativi giungono dall’ambiente circostante come inquinamento, fumo, gli UV e altre sorgenti. Benché il nostro organismo abbia sviluppato meccanismi di difesa contro i radicali liberi, non è tuttavia in grado di ostacolare interamente il danno ossidativo che nel tempo coopera all’invecchiamento e alla comparsa di differenti malattie e processi degenerativi correlati all’azione dei radicali liberi, che inoltre sono responsabili dell’abbassamento delle difese dell’organismo.

Facciamo riferimento a malattie come cancro, senilità, stati flogistici, condizioni morbose encefaliche, patologie cardiovascolari, maculopatia, disfunzioni gastrointestinali e dell’apparato visivo. I carotenoidi agiscono bloccando l’ossigeno grazie alla specifica disposizione alternata dei legami, nei quali la carica degli elettroni viene a trovarsi delocalizzata sull’intera catena. La capacità dell’astaxantina sta nel disattivare i radicali liberi nell’intrappolamento di questi ad altezza della particolare catena lipofila e il successivo trasferimento dell’elettrone spaiato alla parte polare, che converte l’astaxantina in una struttura reattiva transitoria in grado di influire sulle ulteriori molecole antiossidanti idrosolubili.

L’utilizzo dell’astaxantina in parallela a una dieta equilibrata offre i seguenti vantaggi:

  • Effetto anti-age in cosmesi
  • Prevenzione nella lotta contro il cancro alla prostata
  • Produce esiti anti-stress
  • Fornisce maggior sostegno per il rafforzamento dei muscoli e delle giunture
  • Agisce come immunosoppressore
  • Affievolisce i disturbi dermatologici
  • Dona una aggiuntiva quantità di energia sostenendo ed avvantaggiando gli sforzi fisici e in particolare sportivi
  • Grazie alla sua elevata capacità antiossidante previene ed allevia le infiammazioni, a partire da quelle cardiovascolari che vedono un deposito di grasso lungo i vasi arteriosi, ma anche disturbi come il gomito del tennista, l’artrite dermatoide e la sindrome del tunnel carpale
  • Aiutando il trasporto di colesterolo LDL e HD verso il cuore favorisce la circolazione cardio-vascolare
  • La somministrazione di astaxantina in sole 4 settimane risulta in grado di aumentare la velocità del flusso ematico coroideale
  • Garantisce un ottima assimilazione di betacarotene e vitamina E


Le prove su galline ovaiole in collaborazione con produttori avicoli locali.



Addizionando Haematococcus pluvialis al mangime si è ottenuto il risultato di aumentare la pigmentazione delle uova. In base alla colorazione commerciale desiderata si può aumentare o diminuire il contenuto di polvere di H. pluvialis.
La prova di sei mesi per verificare l'aumento di produttività delle galline. Haematococcus pluvialis, infatti, è una microalga che, oltre ad avere il principio attivo antiossidante/colorante naturale, contiene preziose sostanze nutritive quali proteine, sali minerali ecc. che aumentano il benessere e di conseguenza le performance produttive degli animali.
I dati che abbiamo avuto sono molto positivi e hanno dimostrato un incremento del numero medio di uova deposte, del peso medio cadauno e, di conseguenza, del peso totale della produzione.