Proprietà antiossidanti spirulina

Proprietà antiossidanti spirulina

I generi reattivi dell'ossigeno (ROS) e dell'azoto (RNS) sono prodotti del normale metabolismo cellulare. Le ROS e le RNS sono note per agire come secondi messaggeri nel controllo di diverse funzioni fisiologiche dell'organismo. Molti radicali liberi sono prodotti dall'organismo anche come risposta alle infezioni o alle ustioni o in seguito all'assunzione di sostanze tossiche. La formazione sproporzionata di ROS, è spesso prodotta da una troppa sollecitazione delle NADPH ossidasi ad opera delle citochine con derivata diminuzione di molecole di ossigeno. Questo facilita lo stress ossidativo. I radicali liberi sono molecole instabili e altamente reattive contraddistinte da un elettrone non abbinato. Per raggiungere l'equilibrio, reagiscono con altre molecole ossidandole. Le molecole più attaccate dai radicali liberi sono gli acidi nucleici del DNA e dell'RNA, le proteine e nello specifico gli acidi grassi polinsaturi delle membrane lipidiche. I doppi legami degli acidi grassi polinsaturi sono strutture esposte all'attacco di radicali, in quanto il derivato lipidico prodotto dalla reazione è stabilizzato per risonanza.

La perossidazione lipidica è una considerevole causa di danneggiamento e distruzione delle membrane cellulari, perché un singolo evento iniziale può portare alla conversione di centinaia di catene degli acidi grassi a radicali lipidici, con la contemporanea alterazione della struttura e funzione delle membrane cellulari (Gershwin, Belay, 2008). Come documentato dagli studiosi l'estratto proteico di A. platensis riesce a neutralizzare i radicali idrossi (HO) e perossi (ROO) e frena la perossidazione lipidica (Bermejo et al., 2008). La proprietà antiossidante della C-PC è confrontabile a quello della catechina, un polifenolo con smisurato potere antiossidante (Lissi et al., 2000).

È stato provato che un' attività smisurata dell'enzima NADPH ossidasi è una delle ragioni dello stress ossidativo che può scatenare diverse importanti patologie, la bilirubina e la ficocianorubina e la C-PC inibiscono l'enzima NADPH ossidasi riducendo la composizione dei radicali superossido (O2-) che è uno dei radicali più reattivi dell'ossigeno, difendendo il corpo umano contro la formazione di varietà reattive dell'ossigeno (Eriksen, 2008) (Gershwin, Belay, 2008). È stato osservata poi la sua capacità neuroprotettiva proponendo che la ficocianobilina (il cromoforo della C-PC) possa oltrepassare la barriera emato-encefalica (Ali et al., 2012). La Spirulina include altresì rilevanti antiossidanti liposolubili come alcuni carotenoidi tra i principali vi sono il β-carotene, il licopene e la luteina, in quantità 10 volte superiore a quelli contenuti nelle carote (Gershwin, Belay, 2008).